L’uso delle luci sott’acqua

21 Feb

 

Una delle cose più difficili da gestire e da saper usare al meglio sott’acqua sono le luci, il corretto utilizzo a volte fa la differenza tra un video di qualità e uno no.

Esistono 3 tipi di sistemi luce che noi possiamo utilizzare sott’acqua e sono:

– impianto Luci primario (attaccato alla telecamera)

– brandeggio (doppia luce usata da un assistente non in campo)

– brandeggio della comparsa (torcia video usata dalla comparsa sub)

Il mix tra questi sistemi può creare degli effetti unici, e soprattutto dare profondità di campo alle nostre riprese, dato che sott’acqua tutto tende ad appiattirsi !

Qui di seguito, potete vedere un video dove ho usato tutti e tre i sistemi, la location è il Banco di Santa Croce a Vico Equense, penisola sorrentina, un posto incredibile !

Gestione dei fari attaccati alla camera

I fari vanno posizionati arretrati rispetto al piano dell’ottica in  modo da aumentare il campo di copertura e bisogna angolarli rispetto al soggetto per evitare fastidiose rifrazioni degli oggetti in sospensione nell’acqua (guardate foto)

 

Illuminazione sott'acqua

la corretta posizione delle luci sott'acqua

Gestione Brandeggio

L’assistente con le luci si deve muovere in sinergia con l’operatore (ci vuole una forte intesa tra sub) in modo da aumentare la copertura luci principale, o integrare la dove i fari principali non arrivano. Di solito l’operatore comunica con una mano all’assistente la direzione nella quale vuole muoversi per evitare malintesi.

Altro utilizzo è per fare i backligth con soggetti interposti tra operatore e assistente, esempio su relitto, per accentuarne la sagoma.

Gestione Bradeggio comparsa

Altro faro importante e spesso sottovalutato è quello della comparsa che appare a video, è importante far vedere i risultati delle riprese a chi si deve far riprendere in modo da fargli capire il corretto posizionamento. L’errore più comune è quello di impallare la camera ripetutamente, ricordatevi che chi viene ripreso ha i vostri fari puntati addosso e difficilmente riesce a distinguere i vostri segnali.

Non date mai per scontato gli assistenti, non è semplice capirsi sott’acqua, a volte le riprese vengono compromesse da malintesi, fare dei buoni breafing e provare più volte è alla base di un buon video.

Sub con luce

foto Salvatore Capasso

 

Dopo aver visto come utilizzare le luci, bisogna capire quali scegliere … direi però una cosa alla volta, la scelta la vedremo nel prossimo post !

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: